Flybondi apre alle criptovalute per il pagamento dei biglietti, che a loro volta saranno associati a Non Fungible Token per aprire a un ventaglio di possibilità mai viste prima nel campo dei trasporti aerei. Il proprietario può utilizzare il NFTicket per viaggiare, vendere o regalare il titolo in totale autonomia, condizione altrimenti impossibile da realizzare con i sistemi di vendita tradizionali.

Si moltiplicano i casi d’uso di criptovalute e tecnologie collegate in Argentina, dove ricorrenti fenomeni inflativi stanno altrimenti compromettendo la tenuta economica del Paese. Il tutto grazie alla collaborazione con TravelX, sistema che è costruito su Algorand e che si basa su un’infrastruttura aperta per permettere ad exchange e anche a marketplace di interagire.

Un ottimo segnale per tutto il settore e in particolare per Algorand, che possiamo trovare anche sull ‘ affidabile piattaforma eToro vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il MEGLIO del MERCATO – intermediario che ci permette di investire su 78+ cripto asset che sono stati già inseriti a listino e che al tempo stesso propone strumenti unici per l’investimento.

Abbiamo infatti il CopyTrader per copiare i più bravi tra i trader e anche per spiare all’interno del loro portafoglio e dei loro ordini. E con gli Smart Portfolios possiamo invece investire all’interno del mondo cripto su panieri già organizzati e diversificati. Con 50$ possiamo passare poi al conto reale.

NFTickets anche per la low cost argentina

Si chiamano NFTickets, e rappresentano una mezza rivoluzione nel campo dell’aviazione civile. In sostanza si tratta di normali biglietti aerei, ma associati a Non Fungible Token che certificano proprietà e identità del possessore. Fin qui niente di nuovissimo, o meglio niente di rivoluzionario, con le compagnie in aerea UAE a fare da apripista in fatto di crypto e voli commerciali.

Un altro settore da conquistare

Il bello arriva adesso: i biglietti NFT emessi da Flybondi consentiranno al possessore di utilizzare il titolo per viaggiare, ma anche venderlo, scambiarlo o regalarlo a chiunque abbia i requisiti per salire su un volo di linea. Senza limitazioni commerciali e in totale autonomia.

Si tratta di qualcosa altrimenti impossibile da realizzare nei circuiti di vendita non basati su blockchain: siamo di fronte a una rivoluzione per il settore trasporti aerei, e all’ennesimo caso d’uso di Non Fungible Token per il comparto delle biglietterie a più ampio respiro. Tra i tantissimi esempi di biglietti legati a NFT citiamo la loro efficacia nell’estirpare la piaga del bagarinaggio ai concerti, senza spenderci in una lunghissima lista di applicazioni in ambito sport, stadi e mostre.

Questo per inquadrare lo scenario in cui si sta muovendo Flybondi: una tecnologia già ampiamente utilizzata nel settore ticket ma ancora ben lontana dall’esprimere tutte le sue potenzialità. Un mercato parallelo del titolo NFT è ben noto in ambito crypto gaming per esempio, ma è la prima volta che lo troviamo in questo settore caratterizzato invece da rigide procedure. Alla compagnia argentina va riconosciuto un ruolo pionieristico in questo senso, che potrebbe portare a casi d’emulazione da parte di compagnie ben più grandi, rivoluzionando di fatto l’intero settore.

Tanti altri nella collaborazione

Spulciando più a fondo nel comunicato saltano fuori nomi importanti, in particolare quello di Binance, che non manca di legare il proprio nome a progetti ed eventi di rilievo nel comparto. È possibile acquistare i NFTickets di Flybondi su Binance Pay utilizzando Bitcoin e altre cripto.

Nell’ecosistema dell’exchange di CZ Non poteva mancare lo stable USDC oltre a Ethereum, la seconda criptovaluta per capitalizzazione che non poteva scegliere un momento peggiore per portare a compimento il merge, con i mercati già inquieti che al momento sembrano non aver gradito la scelta.

Chi invece sembra gradire le criptovalute, compresi gli stablecoin che ormai sono diventati una preziosa ancora di salvezza, è senza dubbio l’Argentina, che vede nei crypto asset un’efficace via d’uscita per dribblare i fenomeni inflativi che ne stanno mettendo a seria prova tessuto economico e di riflesso sociale. Dal pagamento delle tasse locali in criptovalute ai biglietti aerei NFT il passo è stato breve, e di certo non sarà l’ultimo.