Konami ha pubblicato delle offerte di lavoro per ampliare la sua offerta di giochi e servizi in ambito Web3. La software house sta spingendo forte sulla ricerca per adottare la blockchain del suo ecosistema in maniera sempre più massiva.

Nei piani dell’azienda c’è anche la creazione di una piattaforma NFT che lascerà i giocatori liberi di comprare e vendere i propri token in modalità mercato secondario. La software house è alla ricerca di programmatori, ingegneri, designer e figure dirigenziali per puntare decisa sul crypto gaming, con una formula che già riscosso i favori del pubblico.

Altra grande apertura finalmente di un gruppo che ha davvero tanto valore da offrire al mondo anche del criptogaming. E sul quale potremo investire con Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con INTELLIGENZA ARTIFICIALE (perfetto per trading crypto auto)- per un intermediario che ci permette di investire su 476+ titoli, molti dei quali legati a livello infrastrutturale tanto al mondo del gaming quanto a quello dei metaverse e dei NFT.

All’interno di quanto viene offerto da Capital.com vi è la possibilità di trovare piattaforme di livello professionale come TradingView e MetaTrader 4, così come possiamo trovare anche il WebTrader che include il meglio in termini di algoritmi avanzati di intelligenza artificiale. Con 20€ di investimento nelle cripto o negli altri asset presenti possiamo passare al conto reale.

Anche Konami è della… partita

Dall’annuncio pubblicato sul sito ufficiale si legge che Konami è alla ricerca di talenti per sviluppare servizi e sistemi in ambito metaverse e Web3. L’azienda è fortemente intenzionata a sviluppare progetti di gaming su chain, con le future piattaforme che permetteranno agli utenti di scambiarsi e vendere liberamente i propri asset.

In altre parole Konami sta approcciando il settore del crypto gaming seguendo una ricetta già collaudata, e che ha decretato il successo di tanti progetti simili. Per dare vita ai futuri progetti su chain la software house è alla ricerca di un nutrito numero di professionalità: da sviluppatori a project manager, da legali a figure dirigenziali che avranno il compito di guidare le operazioni.

Anche Konami non vuole perdersi l’onda lunga

Un piano ambizioso e a quanto sembra dalle proporzioni importanti, vista la mole di personale che l’azienda andrà ad assumere. Un piano che però non parte totalmente da zero, visto che Konami aveva lanciato una prima serie di NFT già a inizio anno.

Ne abbiamo parlato in un articolo nonappena ricevuta la notizia, sottolineando l’importanza del titolo: a gennaio Konami ha lanciato i NFT di Castlevania, uno dei suoi giochi più popolari, per celebrare i primi 35 anni di attività.

Una mossa strategica, visto l’enorme seguito che il titolo può vantare tra i gamer di tutto il mondo. Un gioco che ha più di 30 anni: quale miglior testimonial per presentarsi alla comunità di chi ama i giochi su blockchain?

Konami ma non solo

Una mossa strategica che alla luce della notizia di oggi possiamo definire anche lungimirante: Konami ha mandato avanti una delle sue punte di diamante per sondare il terreno, e oggi si ripresenta con un’annuncio che allo stesso tempo suona come una dichiarazione d’intenti.

Un annuncio che farà piacere ai professionisti che tenteranno di fare carriera all’interno di una delle aziende più prestigiose e longeve del settore, ma anche ai tanti gamer che già fiutano interessanti caratteristiche nei futuri titoli Web3 a firma Konami.

Un pubblico molto esigente, capace di far rivedere i piani aziendali di Ubisoft, che dopo una falsa partenza nella corsa al crypto gaming sembra aver rivisto i suoi piani per presentarsi di recente con intenzioni diverse, partecipando a un corposo investimento lanciato da Horizon.

Chi invece ha sempre dimostrato di saper intercettare le aspettative dei gamer è Animoca, che non ha mai smesso di investire, e di sviluppare titoli fortemente orientati in direzione P2E, ossia quanto di più apprezzato dalla comunità dei giocatori.